Stampa

Spello - Bevagna - Montefalco - Campello sul Clitunno

Si parte dall'agriturismo in direzione Spello, a soli 25 km dall'agriturismo, a metà strada tra Foligno ed Assisi, proprio alle pendici del Monte Subasio. È una delle città umbre con la maggior parte di testimonianze di epoca romana, come la cinta muraria, i resti dell'antico teatro, anfiteatro e terme. Ricco di fascino ed eleganza, il borgo medievale ospita la bellissima chiesa di Santa Maria Maggiore del XII-XIII sec. al cui interno è custodita la splendida Cappella Baglioni con gli affreschi del Pinturicchio.

Seconda tappa del nostro tour è Bevagna, antica cittadina di origina romana, sorge lungo la Via Flaminia, presso l'ansa del fiume Timia, dal quale prende l'antico nome di Menania. Da visitare in piazza San Silvestro, il Palazzo gotico dei Consoli, le chiese di San Silvestro e San Michele Arcangelo. A questa meravigliosa scenografia di spazio pubblico,contribuisce la Fontana di epoca ottocentesca. Da non perdere resti delle antiche origini di Bevagna come il Tempio del II sec.d.c., sul quale fu successivamente eretta la chiesa medievale della Madonna della Neve, ed il Teatro Romano. Una delle manifestazioni folcloristiche più note di Bevagna è il Mercato delle Gaite, dove tutta la città in festa rievoca le antiche tradizioni artigiane, mercati tipici dell'epoca, ed allestimento di taverne dove assaporare piatti tipici umbri.

A questo punto,obbligatorio è visitare Montefalco, terra famosa per il Vino Sagrantino e non solo...

Sorge su di un promontorio dal quale domina le Valli del Topino e del Clitunno, offre un romantico panorama delle terre umbre da Spoleto a sud, fino a Perugia verso nord, ed è per questo motivo è nominata anche "La ringhiera dell'Umbria". Di indiscutibile origine etrusca, oggi, testimonianze del periodo romano rimangono in numerosi cippi funerari ed altri reperti che si possono ancora ammirare nel Museo di san Francesco e nel chiostro della Chiesa di san Fortunato.

Rientrando verso l'agriturismo, lungo un tratto di strada della Flaminia Vecchia, perché non fermarsi per un aperitivo o un caffè a Campello sul Clitunno, immersi in un'atmosfera bucolica cantata addirittura nei versi del Carducci e del Virgilio.

Poco distante dalle Fonti si trova il "Tempietto del Clitunno", o chiesa di San Salvatore (edificio di origine paleocristiana del V sec.